giovedì 19 aprile 2012

SPAZIO alla FOTOGRAFIA | Orenlla Bagnato

Ci sono persone che ad un certo punto della loro vita, dopo aver fotografato con il cuore il mondo, e dopo aver custodito piccole creature aiutandole a crescere nel durissimo periodo dell'infanzia, si dedicano a ciò che inizia come passione ma cresce come vero e proprio impegno verso se stessi.

Ornella, intelligente e instancabile genovese, dopo aver insegnato per anni nelle scuole materne, inizia la sua seconda vita FOTOGRAFANDO per passione ciò che la circonda.

Vive in uno dei paesi più belli della riviera ligure, CAMOGLI (origini del nome, quelle più fantasiose e meno credibili fanno derivare la parola dal genovese "Cà a muggi" (case a mucchi) o "Cà de mogee" (casa delle mogli - quelle dei pescatori e marinai in attesa del ritorno del marito). Tra le più accreditate sono quelle che fanno derivare il vocabolo da "Camulio" o "Camulo", nome attribuito a Marte dai Sabini ed Etruschi o da Camolio, divinità solare gallo-celtica.)e ne diventa l'occhio più obbiettivo del paese.

Il MUFFIN conosce Ornella da sempre, parte della glassa di zucchero che ricopre la ROSA MERENDINA la si deve anche a lei e alle sue attenzioni.

Il GATTO simbolo della città e da sempre la zampa amica di Ornella!

Lacio alle sue foto la parola!
Foto di: Ornella Bagnato
Foto di: Ornella Bagnato

Foto di: Ornella Bagnato

Foto di: Ornella Bagnato
Foto di: Ornella Bagnato

Foto di: Ornella Bagnato

Foto di: Ornella Bagnato


Nel ripido e verdissimo anfiteatro naturale, tra gli ulivi e i pini marittimi del Golfo Paradiso, sulla riva è Camogli.
Il porticciolo con le sue barche variopinte, la palazzata multicolore delle case arrampicate, una tradizione marinara che è ancora viva, l'allegria della sagra del pesce: così ci si ricorda della "Città dei Mille Bianchi Velieri" e se ne sente la nostalgia quando si è lontani.
Il Centro storico si sviluppa intorno al porto, con la Chiesa Parrocchiale, il Castello del Dragone sull'antica "Isola" (o "il Giorgio" com'è chiamata affettuosamente), e le belle case decorate. La terrazza del Castello offre un'incantevole vista sul porto e sulle viuzze della vecchia Camogli.

Ed è nei "carruggi" in prossimità del porto che si incontra spesso l'immagine della Vergine, alla quale i camogliesi, nei secoli, si sono sempre rivolti invocando protezione per i loro cari lontani sul mare.
Dall porticciolo, affollato dalle barche dei pescatori e dai battelli turistici che solcano le acque alla volta di S.Fruttuoso, ha inizio la passeggiata a mare. E
 via Garibaldi, con i suoi molteplici bar e ristoranti dove sostare per sorseggiare un caffè o assaggiare la cucina ligure contemplando il luccichio del mare.

4 commenti:

  1. alcune sono veramente belle! grazie per averle condivise

    RispondiElimina
  2. ornella bagnato19 aprile 2012 09:38

    Merendina, sei un tesoro, grazie mille!

    RispondiElimina
  3. Bellissime foto!Grazie!
    Mari

    RispondiElimina
  4. ma che belle fotografie, quella presa dalla rete bellissima davvero!ciao elena

    RispondiElimina

Diamo SPAZIO ai commenti di tutti, usate l'umorismo, l'educazione, l'ortografia ma soprattutto le IDEE...